Introduzione - ARTEIKON - IMMAGINI DELL'INVISIBILE Un itinerario ed un incontro nella Bellezza originaria

Vai ai contenuti

Menu principale:

Introduzione

Storia e Teologia > Storia dell'icona


L'icona è una professione di fede.


Le icone non sono quadri e per questo non possono essere paragonate, nel senso artistico, alle altre opere d'arte. Quindi per comprenderle profondamente bisogna guardarle con gli occhi di un credente, perché "l'Invisibile" riveli il suo volto al nostro sguardo. Ogni accadimento della vita dell'uomo è una dichiarazione d'amore di Dio per la sua creatura. Lo sguardo "dell'icona" è rivolto dall'eternità verso chi la contempla, perché possa generare in lui la speranza. Ma risulta difficile comprendere le icone, per noi occidentali, anche per il particolare modo attraverso il quale vengono raffigurate le persone, gli oggetti e lo spazio che si trovano in esse. Nulla però, nella realizzazione di un'icona, è lasciato al caso, ogni elemento si unisce all'altro perchè il tutto possa guidare gli uomini alla contemplazione del Regno. L'icona, è dunque, una vera e propria professione di fede, perché rende presente con i colori ciò che il Vangelo annuncia con la Parola. Quindi essa ci parla. A noi il compito di entrare nel rispettoso silenzio per ascoltare la sua testimonianza e ricevere il suo insegnamento.

__________________________________________________________________________________________________


 
Cerca
Copyright 2016. All rights reserved.
Torna ai contenuti | Torna al menu